21.00

LEONARDO E IL FOGLIO PERDUTO

Location: TEATRO REGIO DI TORINO - Piazza Castello 215 - Torino

“Leonardo e il foglio perduto”, è un’opera jazz composta e diretta da Stefano Fonzi che prendendo spunto da due grandi opere di Leonardo conservate nei Musei Reali di Torino“Il Codice del Volo” e “L’Autoritratto”, ha costruito un’opera prima, presentata al Teatro Regio di Torino appositamente per il Moncalieri Jazz Festival. L’opera racconta il grande sogno di Leonardo: il volo. Per tutta la vita quel sogno ha accompagnato gli studi del genio: la macchina per volare che, completa, non compare nel Codice del Volo ma è disseminata tra gli appunti, i calcoli, gli schizzi. Qualcuno secoli dopo risale la storia di quel progetto, interrogandosi su quella parte non realizzata. Il concerto è il racconto in maniera romanzata del grande progetto che Leonardo non riuscirà a realizzare. Forse perché un foglio è andato perduto? Forse perché quel foglio non è esistito mai? O forse perché quel foglio Leonardo non lo ha completato come molte delle sue opere? Un racconto di fantasia avvincente dentro una cornice storica rigorosa. Il concerto, per rendere omaggio al genio sperimentale di Leonardo, si avvale anche di tecnologie all’avanguardia, che vedranno la proiezione di immagini, ottenute grazie alla concessione dei Musei Reali di Torino, rappresentanti l’Autoritratto e Il Codice del Volo, messi in relazione con altrettante foto e video del Pop.Up Next (Drone come mezzo di trasporto volante senza conducente) e la nuova auto gran turismo elettrica disegnata e realizzata nel 2019 con il nome “ Da Vinci ” in occasione del Cinquecentenario di “Leonardo da Vinci” disegnati e realizzati dall’Italdesign. Il prototipo è stato ideato, disegnato, progettato e costruito negli stabilimenti di Moncalieri. Per l’ingegneristica del genio italiano, la “Da Vinci” viene realizzata con una particolare apertura delle portiere ad “ali di gabbiano” collegandola ancora una volta al sogno del volo leonardesco. Gli interpreti d’eccezione, di fama internazionale, coinvolti in questo meraviglioso progetto, sono: due grandi solisti Jazz Paolo Fresu e il vocalist Albert Hera, accompagnati e sostenuti da la Filarmonica Teatro Regio Torino e da la Torino Jazz Orchestra. I testi dell’opera, scritti da Giommaria Monti, saranno letti ed interpretati da un grande attore dalla voce straordinaria: Pino Insegno.

Social Share